WDBPALEO 1.0: database per la raccolta di dati paleo-climatologici


Atti 17a Conferenza Nazionale ASITA - Riva del Garda 5-7 novembre 2013

Filippo Locci (*), Francesco Dessì (*), Mattia De Amicis (**), Ivan Frigerio (**), Daniele Strigaro (**), ElisaVuillermoz (***), Maria Teresa Melis (*, ***)

(*) Lab. TeleGIS, Università di Cagliari, Via Trentino 51, 09027 Cagliari
tel. +39 070 6757788 fax +39070282236 telegis@unica.it
(**) Lab. di Geomatica, Università di Milano Bicocca, Piazza della Scienza 1, 20126 Milano
tel. +39 02 644 82 854, mattia.deamicis@unimib.it
(***) Comitato EvK2 -CNR Via San Bernardino, 145 24126 Bergamo, Italy

 

Riassunto
Lo studio che si presenta è stato sviluppato nell’ambito del “Progetto di interesse strategico – PNR 2011-2013 NextData”. Il progetto, tra i diversi obiettivi, prevede la realizzazione di un sistema nazionale per la raccolta, conservazione, accessibilità e diffusione dei dati ambientali e climatici in aree montane e marine. In questo ambito specifico è stato sviluppato un database per la raccolta di dati paleo-climatologici provenienti da carote di ghiaccio estratte da ghiacciai non polari e da carotaggi di sedimenti marini. La struttura di stoccaggio dei dati utilizzata si basa sull’architettura di WDB (Waterand Weather Database System), un database sviluppato dall’Istituto Meteorologico Norvegese per l'operatività del suo data-center. La scelta di WDB è stata guidata anche dal fatto che questo prodotto è rilasciato secondo la GNU General Public License e di conseguenza completamente configurabile, personalizzabile e distribuibile; inoltre, è sviluppato in PostgreSQL/PostGIS e permette di registrare dati idro-meteorologici sia di tipo puntuale che di tipo grid. Nella fase iniziale del progetto, il database WDB è stato modificato per accogliere dati provenienti dalle stazioni meteorologiche di alta quota presenti in Nepal, Pakistan, Africa e Italia. Inoltre, la necessità di avere un database collaudato e capace di contenere dati di natura diversa ha portato alla modifica dei sorgenti del programma permettendo anche l’archiviazione di dati di natura diversa e con estensione temporale illimitata.
 

Abstract

The study was developed as part of the "Project of Strategic Interest - PNR 2011-2013 NextData." The project provides for the creation of a national system for the collection, preservation, accessibility and dissemination of environmental and climate data. A specific database has been developed for the collection of paleo-climatological data from ice cores extracted from glaciers in non-polar and marine sediment cores. The storage structure of the data is based on the architecture of WDB (Water and Weather Database System), a database developed by the Norwegian Meteorological Centre. The choice of WDB has been driven by the fact that this product is released under the GNU General Public License and therefore fully configurable, customizable, and distributed. Moreover, it has been developed into PostgreSQL/PostGIS and allows to record hydro-meteorological data as point and grid-like formats. In the first phase of the project, the database WDB has been modified to input data from high altitudes meteorological stations in Nepal, Pakistan, Africa and Italy. Moreover, the need to have a tested database able to contain data of different nature has led to the modification of the program source to store of data of different nature and with temporal extension unlimited.



Download PDF

Tags: